NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 

  Sauna ad infrarossi Sauna finlandese
Temperatura Nella sauna ad infrarossi il campo di temperatura è compreso tra 30°C e 50°C. Nella sauna di tipo finlandese il campo di temperatura va dai 40°C ai 110°C.
Tempo di permanenza Grazie al calore di profondità bastano 15 minuti nella sauna ad infrarossi per riscaldarsi bene e per recuperare energia. Il bagno di calore può tuttavia essere esteso anche fino a 40 minuti. L'azione della sauna finlandese si manifesta dopo più cicli di permanenza (sono consigliati 3 cicli di permanenza da 8 a max. 20 minuti ciascuno) con pause intermedie.
Sviluppo del calore Il calore infrarosso irradia direttamente il corpo con ben l' 80% dell'energia, mentre solo il restante 20% scalda l'aria. I raggi infrarossi agiscono sotto la pelle e riscaldano il corpo dall'interno. La stufa/radiatore riscalda col 100% dell'energia l'aria della sauna finlandese, che a sua volta riscalda il corpo attraverso tutta la superficie del corpo.
Modo d'azione Il calore infrarosso - grazie all'azione di profondità - penetra nel tessuto muscolare, sblocca le tensioni, aiuta in caso di strappi muscolari, allungamenti ed infiammazioni articolari. Il calore di profondità provoca una sudorazione molto più intensa e con ciò un' aumentata azione purificante. Dopo un bagno ad infrarossi la senzazione di relax e benessere e molto intensa. Nelle saune ad infrarossi l'energia termica scalda direttamente il corpo dell'utilizzatore, in maniera assolutamente costante ed uniforme; cio permette anche di ottenere un'efficacia molto superiore rispetto alle saune tradizionali con una temperatura di soli 45/50 C. Recenti studi di ricerca hanno dimostrato nel caso della sauna ad infrarossi il sudore risulta composto nell' 80-85% di acqua,mentre la parte restante e composta da colesterolo, tossine liposolubili, metalli pesanti tossici specialmente mercurio ed alluminio), acido solforico, sodio, ammoniaca, acido urico. Il bagno in sauna finlandese è di tipo intermittente. Il corpo viene esposto in alternanza a stimoli di caldo e di raffreddamento. Entrambi gli stimoli sono di uguale importanza per l'azione positiva del bagno. Questa combinazione allena i vasi sanguigni e favorisce tra l'altro la purificazione della pelle espellendo le impurità, il rinnovo delle cellule ed il rafforzamento del sistema immunitario. Nel caso della sauna tradizionale il sudore dell'utilizzatore e composto da un 95-97% di acqua.
Dimensioni e flessibilità delle cabine Gli ingombri delle cabine ad infrarossi partono da 1,10 m², per cui sono facilmente posizionabili in qualsiasi locale. Non occorrono prese d'aria o altri accorgimenti speciali. Le cabine delle saune finlandesi (per min. 2 persone) hanno dimensioni maggiori. Il locale d'istallazione deve avere una finestra o una presa d'aria.
Allacciamento elettrico Per la sauna ad infrarossi basta una normale presa a 220 V, con protezione 10/16 Ampere. Per le grandezze medie/piccole sono sufficienti i 3 kW d'allacciamento al contatore. Le saune finlandesi (per min. 4/5 persone) richiedono un allacciamento più potente, minimo 4,5 kW preferibilmente a 380 V.
Consumo energia Il consumo d'energia di una sauna ad infrarossi è relativamente basso, in quanto la potenza istallata di una cabina ad infrarossi di media grandezza è attorno ai 2,2 kW, il che corrisponde ad un consumo di ca. 1,6 kWh per seduta. Il consumo elettrico di una sauna finlandese è notevole. La cabina di media-alta grandezza richiede minimo 4,5 kW e considerando il tempo di riscaldamento si consuma molto di più rispetto alla sauna ad infrarossi.
Flessibilità d'utilizzo

I radiatori ad infrarossi raggiungono già dopo breve tempo (max. 25 minuti) la loro potenza massima 30/50 gradi.Nuovi radiatori della Philips Vitae al quarzo per le nostre saune ad infrarosso. Unici radiatori terapeutici sul mercato.

Le saune finlandesi hanno tempi di riscaldamento molto più alti (da 45 a 60 minuti).

Powered by Koinè Comunicazione - Photo by Vincenzo Romangnoli